Print Friendly, PDF & Email

 

unnamedThe Publicans’s Home letteralmente significa la casa dell’oste ma dietro la traduzione si nasconde un significato più ampio: gestire in modo aperto, conviviale, allegro ed accogliente il locale dove il cliente diventa parte essenziale. Vincenzo Avino, proprietario e gestore da oltre un anno, ha rivoluzionato completamente il significato semplicistico del pub per offrire un servizio innovativo. Entrare in questo locale significa avventurarsi in una nuova esperienza sia da un punto di vista culinario che di socializzazione. Per Vincenzo, il cliente viene messo in condizione di esprimere il proprio gradimento, di proporre idee e suggerimenti al fine di migliorare sempre. L’idea è di essere vicino al cliente, intorno al cliente, con il cliente, il solo ed unico termometro che può apprezzare l’impegno e la professionalità messa in campo.img_4583 Un giudice imparziale e fondamentale per questo settore anche abbastanza saturo in particolar modo in alcuni quartieri della città. Questo significa proporre prodotti a chilometro zero, servendosi di prodotti che provengono dalla Campania come carne, verdure, riducendo al minimo la preparazione di prodotti sotto lo zero come le classiche patatine fritte che, a richiesta possono essere fresche. L’intento è quello di offrire un prodotto non sofisticato, troppo lavorato e di tipo industriale. La caratteristica è quella di puntare sulla qualità e non sulla quantità. Una scelta premiata dai clienti che non disdegnano le novità proposte come ad esempio il panino più gettonato: il publican’s composto da hamburger, parmigiana di melanzane e caciocavallo. Il menù propone inoltre una selezione di panini limitata ai prodotti disponibili e sempre freschi, con contorni di stagione preparati sapientemente in modo casareccio. Tutto sapore e gusto,che si accompagnano ad un ottima selezione di appena quattro birre alla spina tra le più quotate come per citarne qualcuna, una Asteroid del birrificio italiano o una Ettal rigorosamente tedesca oltre a poter scegliere tra un’attenta selezione di birre imbottigliate.unnamed-2 Non manca inoltre, una buona scelta di vini campani e regionali da consumare a calice. Una scelta dettata prevalentemente per offrire una birra di fattoria realizzata con i migliori cereali, non surrogati e privi di glucosio preservandone la freschezza e le giuste bollicine. Di certo il brand qualitativo delle birre è alto, ma allo stesso tempo di facile consumo anche perché sono perfettamente abbinate ai piatti proposti. Non mancano serate a tema, dedicate alla degustazione di un tipico prodotto, accompagnate da musica dal vivo. Il tutto si svolge in un clima rilassante e coinvolgente. Infine, basterà affidarsi all’esperienza di Vincenzo, perfetto oste in chiave metropolitana che, con la sua inconfondibile simpatia coniugata alla sua capacità di saper interpretare il gusto di ognuno, saprà regalarvi una serata dal sapore unico.

di Natascia Caccavale



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here