Print Friendly, PDF & Email

Amano viaggiare, visitare città sempre diverse, guardare monumenti e perdersi tra le rovine dei siti culturali. Come tutti i viaggiatori, adorano scattare delle foto nei luoghi in cui sono stati.

La differenza? Davanti all’obiettivo sono completamente nudi. Sono i Naked At Monuments, turisti che posano senza veli, da Sydney alla Grande Muraglia, e che ora hanno messo in allerta le autorità peruviane.

La tendenza è in voga già da qualche anno e non solo in Perù. Guardare per credere: dal 2012 infatti è attiva su Facebook la pagina “Naked At Monuments”, con immagini di turisti/nudisti sparsi in varie parti del mondo.

Si legge nella loro pagina: “We value the connections you make on the road, the stories you create and share with others, and the personal relationships develop with each of the places you visit. Not to mention a good naked photo to remember them by!”.

L’assedio è ora a Machu Picchu, il sito archeologico inca delle Ande. Prima c’è stato l’arresto di due ragazzi, uno australiano e uno neozelandese, che si fotografavano nudi fra le rovine, poi le immagini pubblicate da un giovane israeliano sul suo blog, infine un video postato su YouTube in cui si vede una coppia correre senza vestiti nella cittadella inca.

Il responsabile della Cultura di Cuzco, la regione dove si trovano le rovine di Machu Picchu ha promesso che garantirà che “cessino questi episodi che pongono a rischio il nostro patrimonio”.

Naked At Monuments

Naked At Monuments

 

Naked At Monuments

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here