Print Friendly, PDF & Email

Nemmeno un mese fa pubblicammo una lista di 15 atleti redatta da Wired.it che cambiarono il volto dello sport a 360°.

Ecco per i più smemorati il pezzo ‘incriminato’.

Ci siamo però presi la briga di stilare una nuova classifica di altri 12 fenomeni dello sport, uno diverso dall’altro ma accomunati dalla capacità di modificare epoche sportive, regalare al pubblico emozioni e indimenticabili record.

Partiamo dal primo.

Sei volte Campione NBA, realizzando coi Chicago Bulls ben 2 Three-peat, termine con il quale si indica la vittoria delle NBA Finals per 3 edizioni annuali di fila (91-92-93 e 96-97-98). Il più grande giocatore di basket di tutti i tempi, stiamo ovviamente parlando di Micheal Jeffrey Jordan ( immagine di copertina).

Tra i risultati ed i riconoscimenti individuali di Jordan figurano 5 MVP Award, 14 convocazioni al NBA All-Star Game.Detiene il record NBA per la miglior media punti per partita in carriera con 30,12 per la regular season e 33,4 per i playoff.

Si prosegue sulla falsa riga dei “numeri 1”. Nel 1986 vince con la sua Argentina il Mondiale di calcio organizzato in Messico, segnando quello che è ancora il più goal messo a segno nella storia del calcio.

Ritenuto una delle figure più controverse della storia del “dio pallone”, Diego Armando Maradona è considerato il miglior calciatore di tutti tempi.

Come dimenticare un icona come Muhammad Ali, nato Cassius Marcellus Clay Jr., è un ex pugile statunitense, tra i più famosi e apprezzati sportivi della storia. Ha vinto l’oro Olimpico ai Giochi di Roma nel 1960, come pugile professionista ha detenuto il titolo mondiale dei pesi massimi dal 1964 al 1967, dal 1974 al 1978.

Passiamo ai motori.

Il primo da cui partiamo è lo sfortunato Michael Schumacher, il pilota di Formula 1 che ha vinto più titoli, considerato tra i più grandi campioni della Formula 1. Ha conquistato 7 titoli mondiali: i primi due con la Benetton (1994 e 1995) e successivamente cinque consecutivi con la Ferrari (2000, 2001, 2002, 2003, 2004).

Altro centauro è Giacomo Agostini, detentore di 15 titoli mondiali e per questo considerato il più grande campione del motociclismo sportivo di tutti i tempi.

Sulla stessa scia di Agostini, abbiamo il “Dottore”, tra i piloti più titolati del motociclismo in virtù dei nove titoli conquistati, è l’unico pilota nella storia del Motomondiale ad aver vinto l’iride in quattro classi differenti: uno in 125, uno in 250, uno in 500 e 6 in MotoGP. Stiamo parlando ovviamente di Valentino Rossi.

Vinse quattro medaglie d’oro alle Olimpiadi estive del 1936, era di colore e i Giochi Olimpici si svolsero nella capitale tedesca, Berlino nell’epoca dell’ascesa del Nazional Socialismo. Si chiamava Jesse Owens, una vera a propria icona dell’atletica mondiale.

Fu uno dei più grandi giocatori di baseball della storia: George Herman Ruth detto “Babe” conosciuto anche con il soprannome “Il bambino”, fu un noto giocatore di baseball statunitense. Fu il primo giocatore a battere più di 50 fuoricampo in una stagione, e il suo record di 60 fuoricampo nel campionato del 1927 rimase imbattuto per 34 anni.

Il suo palmares è talmente ricco che è difficile elencare tutti i suoi successi: Cinque Tour de France vinti, cinque Giri d’Italia, tre campionati del mondo su strada, un Giro di Spagna, sette Milano San Remo, tre Parigi-Roubaux, due Giri delle Fiandre,  due Giri di Lombardia e l’elenco sarebbe ancora lungo. Soprannominato il “Cannibale” per la sua grinta e soprattutto per la voracità con cui divorava, vittoria dopo vittoria, ogni traguardo. Per molti è il più forte ciclista di tutti i tempi. Nessuno ha vinto quanto lui. Il nome è Eddy Merckx.

Altro nome, ma passiamo al gentil sesso. Una delle più grandi atlete italiane mai esistite. Campionessa olimpica e medaglia d’oro alle Olimpiadi di Mosca nel 1980, è stata primatista del mondo con la misura di 2,01 metri stabilita due volte nel 1978, anno in cui vinse il campionato europeo.  Quattordici volte campionessa italiana, ha detenuto il primato italiano per 36 anni dal 12 agosto 1971 all’8 giugno 2007.  Lei è Sara Simeoni.

Trasferiamoci nella terra della “perfida Albione”; è considerato da molti il più forte vogatore di sempre, grazie alla sua tecnica di voga e alla sua strabiliante forza. Sir Stephen Geoffrey Redgrave è l’unico britannico ad aver vinto cinque Olimpiadi consecutivamente. Ha vinto cinque medaglie d’oro ai giochi olimpici in cinque edizioni consecutive dal 1984 al 2000.

Mancina, particolarmente dotata nel serve and volley, innalzò il tennis femminile a nuovi livelli con la sua forza e aggressività. Vanta il record assoluto di 167 titoli vinti tra cui 59 del Grande Slam, 18 in singolare, 31 in doppio e 10 in doppio misto, l’ultimo dei quali, il doppio misto degli US Open 2006, vinto all’età di quasi 50 anni. Detiene il record di vittorie a Wimbledon con 9 successi. Si chiama Martina Navratilova.

Ecco i 12 nomi, siete d’accordo?

corsa

alilc664ba4ed9605e6200bfc5ac49070agostini02 Eddy Merckx in action during the 1970 Tour de Francevalentino-rossi1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here