Print Friendly, PDF & Email

Angela Giustino, prof.ssa ora in pensione presso la “Federico II”, ha insegnato presso il Dipartimento di Filosofia “A. Aliotta” e il Dipartimento di Scienze Politiche. E’ membro del consiglio direttivo C.I.R.P.E.D, componente del Comitato Scientifico della Soc. Italiana Studi Jaspersiani e dal 1998 ha collaborato con l’Ist. Romeno di Cultura di Venezia, con Università straniere, curando anche l’organizzazione scientifica di un Corso di Perfezionamento in “Multiculturalità e Politiche di Interazione interculturale” . Molti gli interessi, che spaziano dalla bioetica ai problemi di cittadinanza e identità di genere.

Il presente

Il Centro Italiano Femminile, di cui attualmente sono segretaria nazionale, vanta una illustre tradizione sull’intero territorio italiano, dove esiste sin dal 1944. Nei Campi Flegrei la sua presenza è cresciuta soprattutto negli anni ’60 e ’70. La sua azione, le iniziative intraprese, hanno consentito la scolarizzazione di numerosi bambini, soprattutto appartenenti a famiglie indigenti, sotenendo nel contempo l’immissione in ruolo di numerose insegnanti nella scuola pubblica . Un ricordo recente, che mi ha particolarmente commosso, è stata la visione di un filmato che racconta lo sgombero del Rione Terra di Pozzuoli negli anni ‘70, con le immagine dei locali C.I.F. nei quali era attiva la scuola materna. La sede di Pozzuoli è stata costituita recentemente, nel gennaio del 2015, e tuttavia ha già al suo attivo tante iniziative culturali, organizzate anche in collaborazione con Associazioni non operanti sul territorio, come l’Associazione Peripli di Roma, alcune delle quali hanno affrontato soprattutto le questioni socio-politiche riguardanti l’area del Mediterraneo. E’ di prossima apertura una Scuola di Alta Formazione, post-laurea, istituita in accordo con l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, che tratterà i temi della “ Multiculturalità e delle Politiche di Interazione interculturale”. La scuola, riservata ai laureati, avrà la durata di 3 mesi circa, per un numero complessivo di 120 ore di cui 80 ore di lezioni d’aula e 40 di stage presso istituzioni accreditate.

Il futuro

La specificità dell’Associazione è nell’istituzione, interna ad essa, di un Centro Interculturale Flegreo che si assume il compito di approfondire, in maniera pluridisciplinare, tematiche legate alle diversità culturali. Organizzeremo iniziative culturali seminariali, laboratoriali e anche di carattere evasivo, al fine di mettere a confronto culture e mondi differenti, per scoprire ciò che ci distingue ma anche ciò che ci accomuna. La finalità è lavorare, attraverso la formazione e la ricerca, alla costruzione di una cittadinanza planetaria e alla pace tra i popoli.

di Rita Felerico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here