Print Friendly, PDF & Email

logo-top

Corso di formazione e aggiornamento

23 aprile- 14 maggio-11 giugno

ore 9.30 – 14.00

Aula San Tommaso D’Aquino – San Domenico Maggiore

Possono partecipare : medici, terapisti, altri operatori della riabilitazione, nutrizionisti, nutridetossicologi, insegnanti, educatori, genitori e familiari di soggetti con autismo, adhd, e altre patologie della comunicazione. Il corso è gratuito per le famiglie . A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Autismo in generale. Altre comunicopatie. Catalogo nosologico foniatrico-logopedico. Inquadramento diagnostico terapeutico dell’autismo e di altre comunicopatie. Meccanismi patogenetici. Localizzazioni. Espressioni cliniche. Valutazioni. Rimedi. Identificazione e significato di fattori predisponenti, scatenanti, slatentizzanti, aggravanti. Cromosomi. Epigenetica. Infezioni. Intossicazioni. Danni placentari. Parto. Patologie prenatali, neonatali, postnatali. Meccanismi patogenetici: HLA. Intestino/cervello. Danni alla glia. Localizzazione: Funzioni corticali superiori (cervello anteriore e posteriore). Vie uditive e sensoriali centrali. Cervelletto. Primo motoneurone. Cervello limbico. Aree e funzioni linguistiche. Espressioni cliniche: Diagnosi di base come da DSM IV, varianti legate a linguaggio, epilessia, aggressività, ADHD. Valutazioni strumentali: TC, RMN, EEG, ERPs, Neuroimaging funzionale. Autismo: Definizione dettagliata, modalità e tempi di insorgenza, prime manifestazioni cliniche, preautismo, autismo in progress, “bomba a tempo”, autismo e balbuzie, autismo e linguaggio, autismo e ipercinesia, autismo e disturbi sensoriali, autismo ed epilessia, autismo e aggressività, autismo e patologie tiroidee. Foniatria: Catalogo nosologico, definizione dettagliata e descrittiva dei quadri sindromici: Disturbi della voce. Disturbi della pronuncia. Alterazioni della deglutizione. Disturbi della fluenza. Disturbi delle cosiddette funzioni corticali superiori con specifica attenzione alla codificazione e alla decodificazione. Disturbi centrali della motricità. Disturbi oligofrenici di insufficienza mentale e/o demenza. Disturbi da lesioni sensoriali, dispercezioni uditive e visive. Disturbi linguistici e loro correlati: dislalie funzionali di varia origine, disturbi fonologici, disprassie articolatorie, disturbi semantici, disturbi morfosintattici, pragmatici… Learning diseases o disturbi degli apprendimenti curriculari e non. Disturbi da inadeguatezze socioculturali e affettivo-emotivo-relazionali-comportamentali. La sindrome da deficit attentivo con iperattività (ADHD). Il profilo comunicativo individuale, con descrizione dettagliata e criteri di valutazione dei livelli percettivo, cognitivo, emotivo-relazionale-comportamentale, motorio-prassico-espressivo. La visita foniatrica: Anamnesi, ricollegamento all’analisi dei fattori etiologici, osservazione del bambino, primi approcci e primi test. Semiotica e autismo. Principi di semiotica. Presa in carico terapeutica: Formazione dei terapisti, basi culturali e modalità di studio e tirocinio. Osservazione, instaurazione del rapporto terapista-bambino, contatto oculare, motricità globale e fine, prassie bucco-linguo-facciali, stimolazione delle abilità percettive, le modificazioni comportamentali, gestione delle stereotipie, rottura delle abitudini, contenimento dei comportamenti inadeguati, allestimento della stanza di terapia e materiale utilizzabile, autonomie (alimentazione, vestirsi e svestirsi, controllo sfinteri, gioco e socievolezza, toletta e igiene, spostamenti), rapporto con gli oggetti, esecuzione di ordini semplici e complessi, riconoscimento e denominazione, induzione alla verbalizzazione, uso delle immagini, costituzione e ampliamento del vocabolario, strutturazione della frase, impostazione dei fonemi, lettura e scrittura, calcolo matematico, consegne ai familiari e loro ruolo nei programmi abilitativi e nella quotidianità, rapporto con gli insegnanti e gli assistenti scolastici. Formulazione del programma di intervento, obiettivi, verifiche e rivisitazioni progressive del lavoro abilitativo-riabilitativo. Esercitazioni pratiche su tutti i punti del programma. Dieta e cure biomediche. Principi generali e individualizzati di dieta. Realizzazione, durata e valutazione dei provvedimenti alimentari. Cure biomediche: Allopatiche? Omeopatiche? Criteri di scelta e valutazione. Problematiche relative al rapporto con terapisti, scuole e famiglie. Accettazione della diagnosi, dei programmi terapeutici, delle previsioni di durata, della dieta e di altri provvedimenti farmacologici e/o metabolici. Adolescenti e psicofarmaci. Genitori separati e divergenze di scelte di cura. Che cosa si intende per uscita dall’autismo; superamento della sintomatologia clinica, persistenza del danno anatomopatologico. Parlare di autismo al proprio figlio. Testimonianze e interventi di genitori. 

La Fondazione Govoni nasce per aiutare i soggetti che presentano disabilita’ dovute asindrome autistica, ritardi di linguaggio e della comunicazione, disturbi dell’apprendimento (dislessie, disgrafie, discalculie), disturbi dell’attenzione. Consulenza tecnico-scientifica e diagnostica protocolli di intesa e/o convenzioni con universita’, enti, associazioni e scuole, sportelli informativi e di accoglienza per le famiglie campagne di sensibilizzazione organizzazione di seminari, stage, convegni, forum, formazione di personale specializzato per l’assistenza ai disabili ed alle famiglie

INFO E PRENOTAZIONI PER I CORSI :

www.fondazionegovoni.it m.borghese@tin.it Dr. Borghese 340.4810840

info@fondazionegovoni.it Sig.ra Gabriella 335.8204712 o su Facebook  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here