Print Friendly, PDF & Email

La Campania da sempre terra di sportivi celebri in tutto il mondo continua a sfornare atleti eccellenti. Ecco un breve flash sui più conosciuti :

Calcio. Il più famoso sportivo campano, attualmente in attività, è sicuramente Lorenzo Insigne. Nato a Frattamaggiore, il 4 giugno 1991, dopo svariati prestiti, in cui si è fatto le ossa, Lorenzo è attualmente una colonna portante del Napoli e della nazionale italiana. Il ruolo che predilige è l’attaccante esterno di sinistra, in modo tale che si può accentrare e tirare col piede destro a giro. La stagione appena conclusa è stata la sua migliore nella carriera, in cui ha disputato 49 partite, segnando 20 gol e fornendo numerosi assist: la sua perla stagionale rimarrà senza dubbio il gol contro il Real Madrid. Il suo più grande sogno è dichiaratamente quello di vincere lo scudetto con la maglia del suo Napoli. Cosa che nella prossima stagione, dati i grandi cambiamenti effettuati dalle rivali, potrebbe avvenire.

Canottaggio. Sull’onda dei fratelli Abbagnale, orgoglio Campano per il canottaggio, al giorno d’oggi ci sono molti atleti campani che praticano questo sport, tanto è vero che alle olimpiadi di Rio, ce n’erano molti a rappresentare l’Italia nel canottaggio. Livio La Padula è tra questi atleti. Nato a Vico Equense il 20 novembre del 85. Spinto dal padre a praticare il canottaggio, dal 2001 al 2013 ha partecipato a quindici campionati del mondo, conquistando quattro medaglie di bronzo, tre medaglie d’argento e due medaglie d’oro nelle specialità “4- pl” e “8+ pl”. Campione Europeo nel 2010 nella specialità “8+ pl”, ha inoltre conquistato 14 titoli tricolori. Il coronamento della sua carriera sarebbe costituito da una medaglia olimpica. Non è parente dei fratelli Abbagnale il giovanissimo Giovanni Abagnale, con una b in meno, nato a Gragnano l’undici gennaio del 95. Ha partecipato alle Olimpiadi di Rio vincendo una medaglia di bronzo nella specialità “due senza”. Considerato uno degli atleti con più potenzialità a livello mondiale potrebbe raggiungere traguardi importanti nella sua carriera. Iniziare con un bronzo ad un Olimpiade, fa’ davvero ben sperare.

Scherma. Diego Occhiuzzi e Rossella Gregorio hanno rappresentato la Campania a Rio 2016. Diego nasce a Napoli il 30 aprile del 81. La sua specialità è la sciabola ed il suo miglior risultato è la medaglia d’oro al campionato Europeo del 2010.

Medaglia di bronzo nella sciabola a squadre alle Universiadi di Smirne del 2005 Occhiuzzi centra prestigiosi successi con la medaglia di bronzo nella sciabola a squadre alle Olimpiadi di Pechino del 2008 , con la medaglia d’argento nella sciabola individuale alle Olimpiadi di Londra del 2012 , perdendo in finale con Aron Szilagyi, ed infine nel 2015 con la medaglia d’oro nella sciabola a squadre ai Mondiali di Mosca . La sua giovane età gli consentirà sicuramente di continuare a questi livelli per molti anni ancora.

Rossella Gregorio invece nasce a Salerno il 30 agosto del 1990. Anch’essa è specializzata nella sciabola. Sfiora il bronzo nella prova a squadre alle Olimpiadi di Rio del 2016 arrivando quarta .VInce per due volte consecutive la medaglia di bronzo ai campionati Europei di scherma nella prova a squadre, nel 2013 in Croazia e nel 2014 in Francia mentre agli europei del 2015 la vince agli individuali. Il suo medagliere si completa con il suo primo argento individuale ed il suo primo oro nella prova a squadre agli Europei 2017 e con l’oro nella prova squadre ai Mondiali di Lipsia 2017 oltre che con la Coppa del Mondo di categoria a squadre per il 2016/2017 .

27/07/2017  di Francesco Castagna

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here