Print Friendly, PDF & Email

Il tennistavolo noto soprattutto col nome popolare di ping-pong, è uno degli sport di maggior diffusione nel mondo ed una specialità olimpica.

Sport nazionale in Cina, ma non è stato un giocatore dagli occhi a mandorla a sfidare un robot e a batterlo!

Avete sentito bene! A Shanghai è andato in scena l’ultimo appuntamento con l’eterna sfida tra uomo e macchina.

Timo Boll è un tennistavolista tedesco. È uno dei pochi giocatori europei in grado di opporsi al predominio cinese.

Nel 2005 ha vinto la Coppa del mondo svoltasi a Liegi, battendo Wang Liqin nei quarti di finale, Ma Lin in semifinale e Wang Hao nella finale.

Proprio lui, Timo Boll, ha infatti accettato la sfida lanciata dal robot Kuka Agilus, un braccio meccanico articolato, durante l’inaugurazione di una fabbrica (proprio del marchio teutonico Kuka) in Cina.

Il 33enne tedesco è riuscito nell’impresa di ribaltare un parziale iniziale che lo vedeva sotto 1-6, riuscendo ad aggiudicarsi la sfida col punteggio finale di 11-9.

Ennesima impresa nella gloriosa carriera di Timo Boll, ma soprattutto un’ottima campagna di marketing per il produttore tedesco appena sbarcato in Cina, paese dove, come già ribadito in precedenza,  il tennis da tavolo è sport nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here